top of page
  • Redazione

Alèm - Liberi/stupidi

Il nuovo singolo del giovane cantautore veneto d’adozione



Libertà allo stato puro, una canzone anarchica.

“Liberi/stupidi” non è un brano politico ma una canzone che invita l’individuo a vivere senza preoccuparsi del giudizio altrui, preoccupandosi unicamente del proprio benessere.

Niente tecnologia, niente spirito di adattamento. Pura e semplice vita. Quella che ci siamo scordati di poterci godere senza preoccupazioni, ansia e fretta inconcludente. Nella quale perdiamo affetti e prendiamo vizi.


«Spesso avremmo voglia di liberarci di ogni peso presente nella nostra vita, ma non cambiamo, definendo la voglia di evasione come “azzardata”. Altre volte non prendiamo le redini della nostra esistenza perché agli occhi esterni fare scelte impopolari e fuori dal coro viene visto come essere poco coraggiosi, solo perché non credi nel sogno “italiano” (brutta copia macchiettistica del modello americano), per la massa che non segui sei mangiato dal timore. Pensiamo di essere all’avanguardia, di essere controcorrente, ma siamo più omologati che mai. Esseri umani che hanno perso da molto di vista “l’essere”, figuriamoci se siamo capaci di essere umani. A volte vorrei che fossimo tutti capaci di riuscire ad uscire dagli schemi, fare la scelta di rincorrere ciò che ci fa star bene non è mai una scelta stupida. In sintesi essere liberi può essere definito stupido si, ma solo da chi in realtà non comprende quanto sia buona l’aria incontaminata di una vita anticapitalistica». Alèm


Além, nome d’arte di Alessandro Minichino, è nato a Maratea (PZ) nel maggio 1999. Vive i primi due anni della sua vita in un piccolo paese della provincia di Salerno ai confini con la Basilicata poi si trasferisce in Veneto, nella provincia di Belluno.

Frequenta il liceo artistico a Cortina d’Ampezzo e poi il MITA a Udine.

A 16 anni col nome d'arte di Ale ice scrive e pubblica un ep, "È solo l'inizio" (2015) un lavoro prettamente rap. In questo, come in tutti i lavori che seguono, Alessandro cura gli artwork e le cover. Negli anni successivi seguono due mixtape "Equilibrio" (2017), rime dirette e molte riflessioni su un mondo ingiusto nella quale bisogna trovare posto, e "Nirvana" (2018) che include il primo street video, del singolo "Tieni duro" con la regia di Samuele Dalò e successivamente recensito dagli "Arcade Boyz" noti youtuber. L’anno dopo esce “Alessandro” (2019), il suo secondo e ultimo ep col nome d’arte Ale ice: acustico, chitarra e voce, si distacca molto dai lavori precedenti ispirandosi al cantautorato italiano che ascoltava fin da piccolo, in "Nato fuori tempo" il featuring con Simone Da Prà (Oxi).

Nel 2021 sceglie di cambiare nome in Alèm, si stacca completamente dai vecchi lavori e lancia il singolo “200 all’ora” unendo al rap influenze rock, punk passando per la trance Music.

Prodotta da Artigian Studio, “200 all’ora” è una canzone che punta all’originalità del genere, contro le catene della società moderna e delle istituzioni scolastiche che reprimono sogni e uniformano i ragazzi. Il 18 febbraio 2022 esce il nuovo singolo “Cliché”, una critica satirica ai luoghi comuni della nostra nazione, il cui videoclip è stato presentato anche dal TGR Basilicata. Segue “Démodé” una riflessione ironica sulle mode musicali del momento e “Caffè” una canzone che mette in luce gli aspetti negativi tipici di una relazione d’amore, gli stessi elementi che però ci fanno costantemente innamorare maggiormente del nostro partner. L’ultimo singolo pubblicato è “#ANDRÀTUTTOMALE” con sonorità pop rock.

A maggio del 2023 esce il nuovo brano “Mercoledì” al quale, in autunno, segue l’ultimo singolo uscito dal titolo “Liberi/stupidi”: brani di analisi sociale e individuali, non brani politici.


CONTATTI E SOCIAL



4 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page