top of page
  • Immagine del redattoreinfo570686

Luca Soul Signorini - “Fernandito”

Il nuovo singolo dell’artista su tutti gli stores digitali e nelle radio



L’eclettico artista Luca Soul Signorini esce con un nuovo singolo dal titolo “Fernandito”. Un viaggio visionario in una Buenos Aires intima e feconda di suoni, immagini e viscerali emozioni che trasportano l’ascoltatore nel cuore dell’artista acclamato da pubblico e critica. Oltre vent’anni di musica sulle spalle per Luca Soul Signorini che tra svariate pubblicazioni, tra musica e poesia e centinaia di concerti, continua a stupire rimescolando le carte in ogni sua partita, tra vita, peccato, miracoli, sofferenza, gioia e la profonda e preziosa consapevolezza della propria libertà alla continua scoperta di sé stesso e del mondo. “Fernandito” è sui principali stores digitali e nelle radio in promozione nazionale.

Con la produzione e gli arrangiamenti di Hernan Brando (Buena Vida Hotel di Joe T. Vannelli), Luca Soul Signorini ci trasporta fra calembour, boutade e slogan, attraverso una ritmica irresistibile, in un viaggio che contempla né la partenza, né la destinazione, ma semplicemente la sua stessa concettuale esistenza, senza badare al politicamente corretto.


Fernandito sembra un nome? In realtà è mix di Fernet e Coca-Cola, molto utilizzato in Argentina per aperitivo come drink, magari durante una luculliana "Parilla"… Su questo "equivoco" prende vita il suo racconto, di disperazione e riscatto, al ritmo di una "cumbia villera” che miscela riferimenti precisi: una Buenos Aires ai margini con una più ampia lettura, rapportabile a una visione della vita cruda e reale, disegnata fra posti dimenticati da Dio che cercano costantemente redenzione da un peccato che probabilmente non hanno nemmeno mai commesso.Luca Soul Signorini


Storia dell’artista


Luca "Soul" Signorini nasce a Milano il 17/07/1978. Nel 1998 forma la sua prima band i "Mama Min" e successivamente "Soulband". In pochi anni diventa appuntamento fisso in molteplici manifestazioni del sud-ovest milanese proponendo un mix di cover del classico rock-blues americano e una serie di inediti da lui stesso composti. Dopo diverse partecipazioni alla fase finale regionale di "Rock targato Italia" pubblica il CD autoprodotto "Sangue di Giuda" recensito successivamente anche da Rockol.

La band cambia diverse formazioni ma "Soul" diventa protagonista di diversi concerti negli storici club della Milano by night, quali SCIMMIE, BLUESHOUSE, RIPA90. Dopo diversi anni e incisioni "demo" torna da solista riproponendo una versione di "Solo" (vecchio brano) con alla chitarra Fabio Casali al festival "VOCI NUOVE" di Miasino, vincendolo e partecipando così a diverse trasmissioni TV regionali e ottenendo buoni riscontri con le cosiddette "Radio libere". Negli anni successivi è autore di Alex Molinaro con "Andare e Venire" sigla poi di Vip (Odeon) e programmata in oltre cento emittenti. Seguono "L'UNIKO" e "INGUARIBILI" singoli prodotti con Emiliano Bassi. L'ultimo brano viene notato da Fabrizio Pausini che lo consiglia al noto agente Riccardo Benini. In questi anni Soul arriva a piazzarsi in diversi Festival, fra cui "Arenzano" e "Marca Festival di Treviso" oltre la menzione speciale al "Valore letterario musicale" S.I.A.E nel 2008 al PREMIO LUNEZIA.


Gli anni successivi è autore di “Gioia e tormento” con Daniele Ianni' e Luca Bignardi (2 Grammy AWARDS con Laura Pausini) per SELENE, cantante di grande talento che ha partecipato ad eventi quali “o'scia” e vanta illustre collaborazioni con Massimo Luca e Alberto Fortis. Soul vanta inoltre molteplici presenze a trasmissioni come #Millevoci di Gianni Turco, Telelombardia (Oscar Taboni) ed emittenti satellitari. Negli anni è ospite e protagonista dell'ultimo “SOLAROLO SONG FESTIVAL” come ospite insieme a Mimmo Foresta, Arisa e Marco Carta.


Successivamente produce con Eddy Mattei (storico collaboratore di Zucchero, Bugelli) l'Ep “Per tutto il santo giorno”, sempre con autoproduzioni e totalmente al di fuori del "sistema" musicale. Esordisce negli anni recenti come autore proponendosi all'attenzione con la prosa poetica e divulgando con le edizioni Wondermark tre raccolte: "Amore D'oppio", "Racconti del sambuco e le sue mosche", "Belle parole per cuori sordi" ritagliandosi uno spazio di nicchia nel filone dei cosiddetti "maledetti", assimilabile alla pubblicazione di anni prima denominata "Gioventù Cannibale". Scrive e duetta con il leggendario cantastorie di Lunigiana Bugelli il brano "Rhumba’n'Beat" confermando le sue istrioniche doti. Dopo diversi anni di difficoltà personali, torna con nuovi brani e produzioni ma soprattutto all'attività live nei suoi luoghi di nascita sperimentando nuove strade.

In questi anni promuove serate di intrattenimento e una nuova demo "Oggi non mi amo" che diventa cult proprio nei medesimi paesi. Alla soglia dei 42 anni torna con “MADONNA DELLE VIGNE”, alla partecipazione assidua in piccole radio e TV fino all'incontro con Hernan Brando (già con J.T. Vannelli) e inizia il sodalizio artistico e umano oltre che di rinascita.


Con i nuovi brani da "La mia puttana triste" a "Fernandito" sono diverse le ospitate in trasmissioni come Rpl, RADIOLATTEMIELE, Radioformusic e addirittura varcando l'oceano con RADIO CNN ROSARIO riconfermandolo nella rosa dei più interessanti cantautori italiani. Recentemente si è poi imposto al “Festivalstar “di Travagliato conquistando l'attenzione della QME Music e formulando un nuovo progetto "internazionale" oltre alla finale a Venezia in dicembre del SANREMO MUSIC AWARDS di Nicola Convertino. Con la collaborazione del produttore Hernan Brando l'Ep Pop(st) Mortem. Arriva per due mesi nella classifica italiana indipendenti con “SOLO COSE CHE FAN BENE”, brano scritto per Alex Molinaro (Gianni Belfiore) e “Smoke at Drunk”, brano che entra in promozione anche su TelesiaTv in rotazione in tutti gli aeroporti e metropolitane d'Italia per oltre una settimana. Sul positivo riscontro artistico, fanno seguito apparizioni TV e interviste radio, ad esempio, su "Il palco è tuo" su Rete55 (trasmissione condotta da Gatto Panceri), Radio libertà (Sammy Varin), Latte e miele da Boomer (Paolo Gisonna-Ottovolante).


In questo periodo scrive e produce due sigle originali per i programmi “La poliziotta e la galeotta” di Renée Silvie Lubamba affiancando un’intensa attività live e di intrattenimento nei locali della provincia sud-ovest di Milano oltre che Pavia. È recentemente uscita la sua prima cover, in realtà una rilettura completa di Small Town Boy (Campane di Bronzo), ripresa e divulgata anche dal gruppo romano “I Diretti Interessati”, band molto attiva nelle radio e TV del Lazio. Il 2023 si apre con nuovi progetti: il singolo “Refill” che vedrà la partecipazione straordinaria di Eugenio Mori (Ligabue, Antonacci, PFM, Pezzali) e la pubblicazione di “Ballate Per Calzini Spaiati”, quarta raccolta di prosa poetica.


Multilink


DCOD Communication - Ufficio stampa musicale nazionale

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page