Associazione Nazionale  Musicale Culturale Via Carmine D'Agnese,81 

65015 Montesilvano (Pe)

STATUTO

DELL’ASSOCIAZIONE MUSICALE CULTURALE
#nonsiamosoli 

Art. 1
E’ costituita l’Associazione Musicale Culturale denominata #nonsiamosoli con sede in Montesilvano (Pe) in via Carmine D’Agnese,81. L’eventuale cambio di indirizzo o di sede nell’ambito dello stesso comune, non comporterà alcuna variazione ne allo statuto ne ai regolamenti interni. 

L’Associazione ha struttura e contenuti democratici, la sua durata è illimitata e la stessa potrà essere sciolta solo con delibera straordinaria dell’assemblea dei soci. 

 

Art. 2
L’Associazione è un ente di diritto privato senza scopi di lucro con le seguenti finalità:


a) rivolgersi ad artisti, musicisti, discografici e addetti ai lavori con obiettivo di far conoscere in modo approfondito le diverse realtà indipendenti italiane alle istituzioni e agli organismi che operano nel settore, nonché le basi necessarie per una formazione ed informazione capillare e diffusa nel mondo della produzione indipendente. Associa artisti, etichette e produttori discografici indipendenti che motivano la propria adesione praticando l’esercizio della solidarietà e dell’informazione reciproca, della rivendicazione di istanze comuni, della difesa del proprio lavoro in un mondo discografico e musicale controllato da poche multinazionali. Ritiene che con il termine “indipendente” si individui colui che non è controllato da queste e che mantiene il proprio libero arbitrio sui propri mezzi e sulla propria creatività. #nonsiamosoli ritiene che si debba rispettare tutti gli operatori che concorrono alla realizzazione dell’opera musicale e in particolare l’autonomia dei musicisti. Associa realtà senza distinzioni e interferenze nei confronti dei generi musicali , degli stili e dei metodi di creazione, chi esprime con il proprio lavoro la diffusione della musica, elementi di ricerca e d’innovazione, nell’ambito del giusto pluralismo, indispensabile valore dell’arte e della cultura. Promuove inoltre, attività culturali, musicali, teatrali, ricreative, cinematografiche, sportive, di animazione, di danza, di moda, spettacoli e concerti ed ogni altra espressione artistica. 

 

b) in particolare per il raggiungimento dello scopo di cui al comma precedente , l’Associazione si propone di:

organizzare corsi di aggiornamento e perfezionamento professionale di musica, informatica musicale, informazione ed assistenza fiscale e burocratica su amministrazione musicale, società di collecting, diritti d’autore, distribuzione digitale e tradizionale. Attività di recupero dei diritti connessi e di copia privata per i propri associati a seguito della liberalizzazione del mercato avvenuta nel febbraio del 2013. Svolgere attività in proprio o in accordo  con altre realtà del settore, di etichetta discografica e di editoria musicale. Progettare, organizzare e produrre eventi musicali, culturali, consulenze tecnico amministrative per lo sviluppo di pratiche relative il copyright, soluzioni multimediali e tecnologiche per la programmazione in streaming, su internet e tutte  quelle attività riconosciute nel settore dei music provider. Rivolgere ai propri associati attività tecnica e di gestione professionale sui social media. 

L’Associazione potrà assumere o ingaggiare artisti, animatori, sportivi, conferenzieri, esperti o altro personale specializzato estraneo all’associazione. 

 

Art. 3

L’Associazione non persegue scopi di lucro ma si basa su autofinanziamenti, e/o contributi di Enti pubblici e privati. E’ esplicitamente vietata l’assegnazione di utili, resti di gestione, distribuzione di fondi o di qualunque capitale tra i soci. L’Associazione si avvale di ogni altra attività connessa o affine agli scopi sociali, nonché compiere tutti gli atti necessari a  concludere tutte le operazioni contrattuali di natura immobiliare, mobiliare, industriale e finanziaria, necessarie ed utili alla realizzazione degli scopi direttamente o indirettamente connesse ai medesimi oltre che attività commerciali collegate rispettando ovviamente i dettami delle leggi e dei regolamenti in vigore in materia di Associazioni. 

Art.4

Le entrate dell’Associazione sono costituita da :

  1. Quote di iscrizione 

  2. Contributi straordinari deliberati dall’Assemblea dei soci in relazioni a particolari iniziative

c)    Da versamenti volontari dei soci 

d)    Da liberalità di privati, enti e associazioni .

Nell’esclusivo scopo di concorrere strumentalmente alla realizzazione dei fini istituzionali l’associazione potrà in via accessoria, ausiliaria, secondaria, comunque marginale, svolgere attività commerciali di:

  1. Prestazioni di servizi rese ad Enti pubblici o a privati 

  2. Partecipazione di soci a manifestazioni o iniziative promosse da Enti pubblici o privati 

  3. Organizzazioni o collaborazioni per iniziativa culturali ed artistiche rese ad Enti pubblici o privati 

  4. Sponsorizzazioni o abbinamenti pubblicitari per il sostegno delle finalità statutarie e per la copertura di costi della realizzazione di iniziative istituzionali 

  5. Raccolta per conto dei soci di retribuzioni inerenti i diritti d’autore, royalty e copia privata 

  6. Commercializzazioni discografica di registrazioni fonografiche su piattaforme digitali e attività commerciali di settore.  

L’ Associazione destinerà i fondi raccolti alla realizzazione dei fini statutari. 

 

Art. 5
Il numero dei Soci è illimitato. All’Associazione possono aderire tutti i cittadini italiani di ambo i sessi. Tutti i soci maggiorenni godono, al momento dell’ammissione del diritto di partecipazione alle Assemblee Sociali e alla vita dell' Associazione. 

 

Art. 6 

Per essere ammessi a Socio è necessario presentare domanda di ammissione al Consiglio Direttivo, anche verbalmente, dichiarando di attenersi allo Statuto e alle deliberazioni degli Organi Sociali. L’iscrizione darà diritto al ricevimento di una tessera sociale.
All’atto del rilascio della Tessera Sociale, il richiedente, ad ogni effetto, acquisirà la qualifica di Socio per un intero anno solare. Non sono ammessi Soci temporanei . 

L’Appartenenza all’Associazione ha carattere libero e volontario ma impegna gli aderenti al rispetto delle decisioni prese dai suoi Organi sociali. I Soci maggiorenni avranno uguale diritto di voto per l’approvazione e le modifiche statutarie e dei regolamenti. 

 

Art. 7 

I Soci sono tenuti a:

Pagamento della tessera sociale
All’osservanza dello Statuto, degli eventuali regolamenti interni e delle deliberazioni prese dagli Organi Sociali. 

 

Art. 8
La quota associativa annuale e fissata , per il primo anno, nella misura di  € 25,00 (Venticinque/00) e sarà in seguito determinata dal Consiglio Direttivo. 

La quota associativa è nominativa, non trasmissibile e non potrà essere considerata una rivalutazione di essa.

Art. 9
La qualità di Socio si perderà per mancato rinnovo dell’adesione, per morosità nel versamento delle quote di adesione, per dimissioni o per espulsione per gravi motivi derivanti da contegno contrastante con lo spirito e le finalità dell’Associazione, da comportamenti che la danneggino moralmente o materialmente o che fomentino dissidi in seno ad essa, per inadempienza o disinteresse nei confronti dell’attività sociale. Il Socio che cessi per qualsiasi motivo di far parte dell’Associazione perde ogni diritto al patrimonio sociale ed ai contributi versati. I Soci espulsi potranno ricorrere contro questo provvedimento. 

 

 

 Art. 10
L’Associazione potrà aderire ad Enti, Federazioni ed Associazioni a carattere nazionale mantenendo la propria autonomia e potrà procedere a convenzioni con Enti pubblici e privati. 


Art. 11
L’Assemblea dei Soci, sia essa Ordinaria o Straordinaria è l’organo sovrano e può prendere tutte le decisioni necessarie per il corretto funzionamento della vita associativa. Le sue deliberazioni sono obbligatorie per tutti gli associati, anche se dissenzienti. Ad essa partecipano tutti i Soci maggiorenni. I Soci minorenni pur potendo partecipare all’assemblea, esprimono unicamente parere consultivo. L’Assemblea può essere convocata anche fuori dalla sede sociale, mediante comunicazione scritta inviata via mail o con altro mezzo di comunicazione in uso,  contenente l’ordine del giorno, almeno sette giorni prima di quello fissato per l’adunanza. E’ prevista l’Assemblea di seconda convocazione che sarà comunicata contestualmente alla prima e potrà deliberare ad almeno 24 ore di distanza con la maggioranza assoluta dei presenti qualunque sia il loro numero.  L’Assemblea approva il bilancio consuntivo relativo all’anno precedente e quello preventivo dell’anno in corso nonché il regolamento interno . Provvede alle modifiche statutarie proposte da Consiglio Direttivo. All’assemblea possono partecipare tutti i Soci maggiorenni regolarmente iscritti che potranno farsi rappresentare, con delega, da altri Soci. Le deleghe non potranno essere rilasciate a consiglieri o revisori. Le assemblee saranno validamente costituite e delibereranno con le maggioranze previste dall’art. 21 del C.C. L’Assemblea generale potrà essere richiesta da almeno un decimo dei soci. In tal caso, se gli amministratori non vi provvederanno, la convocazione potrà essere richiesta e ordinata dal Presidente del Tribunale di competenza. 

 

Art. 12 

L’Assemblea, tanto Ordinaria che Straordinaria è presieduta da un Presidente nominato dall’Assemblea stessa. Le deliberazioni adottate dovranno essere riportate su apposito libro dei verbali. 

 

Art. 13
L’esercizio finanziario coincide con l’anno solare, apre il 1 Gennaio e si chiude il 31 Dicembre di ogni anno il rendiconto economico deve essere presentato dal Consiglio Direttivo , all’assemblea, entro il 30 aprile dell’anno in corso.
Il rendiconto economico deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo corretto e veritiero la situazione patrimoniale ed economico/finanziaria dell’Associazione (come previsto dal comma 8 lettera d art. 148 del TRU)

 

Art. 14
L’Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo composto dal Presidente, dal Vice Presidente, dal Segretario, dal Tesoriere ed un  Consigliere  inizialmente eletti dai Soci Fondatori . 

Il Consiglio Direttivo eletto dai fondatori rimane in carico cinque  anni e tacitamente rinnovato allo scadere dei cinque anni per ulteriori tre anni. Allo scadere di tale periodo si procede ad elezione del nuovo Consiglio Direttivo con apposita Assemblea dei Soci con una maggioranza che dovrà ottenere almeno i due terzi dei suoi componenti,  che rimarrà in carico per anni tre.
Il nuovo Consiglio Direttivo eleggerà al suo interno il Presidente e le ulteriori cariche sociali. 

 

Art. 15
Il Presidente è il legale rappresentante dell’Associazione. A Lui spettano la firma e la rappresentanza di fronte a terzi ed in giudizio. In caso di sua assenza o impedimento è sostituito dal Vice Presidente o da altro Consigliere su delibera del Consiglio Direttivo. 

 

Art, 16

Il Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente almeno una volata l’anno e straordinariamente ogni qualvolta lo ritenga necessario o ne facciano richiesta  la metà più uno dei suoi componenti .

 

Art. 17

Annualmente il Consiglio Direttivo si obbliga a redigere un bilancio preventivo e consuntivo che dovranno essere approvati dai Soci. 

 

Art. 18
Il presente Statuto potrà essere modificato su deliberazione dell’Assemblea dei soci, per proposta del Consiglio Direttivo o della maggioranza dei Soci . Non potranno però essere modificati gli scopi dell’Associazione.

 

Art. 19
Lo scioglimento dell’Associazione è deliberato dall’Assemblea dei Soci convocata in seduta straordinaria.
Lo scioglimento dell’Associazione, sempre con delibera dell’Assemblea generale dei Soci, avviene anche quando dovesse venir meno il numero minimo legale dei componenti del Consiglio Direttivo previsto e non vi sia la rielezione in tempi ragionevoli dei membri del Consiglio mancanti. In questo caso L’Associazione è costretta a cessare in quanto viene a mancare l’Organo Direttivo vitale preposto al coordinamento e direzione delle attività istituzionali. In tal caso sarà nominato un liquidatore.

Art. 20
In caso di scioglimento, estinte le obbligazioni in essere, tutti i beni saranno devoluti per finalità di utilità generale o alle Associazioni con finalità sociali. 

 

Art. 21 

Per ogni controversia in ordine al presente Statuto è competente in via esclusiva il Foro di Pescara 

 

Art. 22
Per quanto non espressamente contemplato nel presente Statuto valgono, in quanto applicabili, le norme del Codice Civile e le disposizioni di Legge vigenti. 

 

Letto, confermato e sottoscritto in Montesilvano (Pe) in data 08 Agosto 2018